+39.392.503.1410

E’ l’anno dei nuovi scenari immobiliari in Europa. Un 2018 ricco di novità ed opportunità nel settore che, come confermano gli studi di istituti e ricerche sulla casa, cresce in quasi tutte le nazioni europee.

Esatto! In quasi tutte e non ultima l’Italia che, tuttavia, avrebbe potuto fare e dare di più. Eppure a Torino è arrivato davvero il momento di approfittare di tassi di interesse ai minimi storici e prezzi degli immobili shock!

Nella mia città è possibile acquistare in alcuni dei quartieri più esclusivi senza dilapidare tutto il patrimonio. Comprare casa offre molti vantaggi anche da un punto di vista immobiliare. Infatti, mentre il prezzo dei canoni d’affitto è aumentato nel corso degli ultimi anni, quello degli immobili in vendita è sceso. Premesso che i costi delle case sono molto variabili a seconda della zona in cui si sceglie di vivere (per dirla brevemente, è ancora valida la tesi per cui acquistare in Barriera costi meno che acquistare in precollina) tuttavia la mia città collega molto bene il centro alla periferia, motivo per cui le distanze non sembrano mai Le varie zone della città, infatti, sono ben collegate tra loro da un’efficiente rete di trasporti pubblici e da una delle metropolitane più tecnologiche d’Europa, per cui si fa presto a dire che chi vive in zona Lingotto non possa godere quotidianamente dei vantaggi del centro città. godere quotidianamente dei vantaggi del centro città.

Se si desidera vivere nel centro cittadino bisogna optare per quartieri come Maria Vittoria, Cit Turin, Quadrilatero Romano, Vanchiglia. In questa zona è possibile godere di viste mozzafiato in appartamenti storici. E’ molto facile che si incontrino beni che necessitano di alcune ristrutturazioni ma .. i prezzi di questo periodo fanno davvero venire l’acquolina in bocca. Il costo al mq. va dai 2000 ai 4000 euro e per svegliarsi al mattino e bere un caffè guardando la Mole, il prezzo è perfino irrisorio.

Torino sud accoglie quartieri più residenziali come il Lingotto, la precollina Madonna del Pilone mentre a nord incontriamo Barriera di Milano, Falchera, Vallette, Borgata Vittoria e Madonna di Campagna. In questo caso è importante fare le dovute differenze. Se parliamo di immobili in zona precollinare è possibile spendere dai 2500 ai 3000 al mq., godere del verde e dell’aria più salubre ma avere qualche servizio in meno. E’ la zona giusta per chi ama immergersi nella natura, nella contemplazione, negli spazi ampi ed aperti oppure per chi trascorre l’intera giornata fuori casa, magari in uffici molto rumorosi, e la sera non desidera altro che relax e solitudine. Stesse caratteristiche, ma forse ancora più accentuate, per la collina torinese dove il costo al mq. va dai 2000 ai 2500. In queste zone è come vivere in campagna ma a due passi da piazza Vittorio e fate attenzione perché potrebbero non mancare avvistamenti di cinghiali su strada.

Semaforo verde per tutti gli altri quartieri torinesi, alcuni più altri meno vicini al centro storico ma tutti ricchi di servizi e vivacità. Andiamo dai 1500 ai 2000 al mq. per il Lingotto, Santa Rita, Parella, Pozzo Strada, Cenisia e San Paolo. Scendiamo ai 1200 – 1400 euro in zona Mirafiori, Regio Parco, Barca, Lucento e Le Vallette fino a spingerci su cifre che vanno dagli 800 euro ai 1000 in zona Torino nord, restando a 20 minuti di autobus da via Po e potendo scegliere case più spaziose ma con un budget di partenza più basso.

Che dire ancora? Torino è la mia città e non smetterò mai di ripetere che qui la vita è MERAVIGLIOSA!

 

Credit photo

Credit photo

Credit photo

 

torino zina maltese immobiliare